Ultima modifica: 18 Aprile 2021

#lascuolacontinuainpresenza: Buon rientro dalla Dirigente Scolastica Prof. Antonella Esposito

Gentili genitori, cari docenti e preziosi Ata,
Domani si riparte nella speranza di poter fare questo ultimo mese
di lezione in presenza, con preoccupazione ma anche sereno
ottimismo perché sappiamo tutti che agendo con responsabilità e
prudenza, osservando le poche regole che sono necessarie per la
salute di tutti possiamo farcela!
Voglio ringraziare in primis le famiglie che hanno accolto invito
della scuola e del Comune a sottoporre i propri figli allo screening
per emergenza Covid.
Il numero altissimo delle presenze registrato dai due laboratori
Biogen e Crescenzi che insieme all’Amministrazione comunale
nella persona dell’Avv. Giampaolo Salvato e del dott. Raffaele
Esposito hanno allestito in tutte le scuole di primo grado
postazioni per lo screening, è indice di una collaborazione fattiva
delle famiglie in quanto hanno compreso che anche se di fronte
a questo maledetto virus non abbiamo certezze però è
importante una tracciabilità e una conoscenza della presenza del
virus a qualsiasi livello. L’esito dei tamponi è risultato negativo
per tutti quelli che lo hanno fatto e noi ci auguriamo che anche
quelli che non si sono presentati abbiano un buon motivo per non
averlo fatto. Essere positivi non è una vergogna, non è un
marchio , può succedere a tutti e evitarlo è un dovere , è rispetto
verso i più deboli, per coloro che sia tra i bambini della scuola, sia
tra i familiari degli stessi nonché tra il personale della scuola,
possono avere problemi di salute per cui il contagio può essere
pericoloso. Noi stessi abbiamo perso la prof. Lucia De Costanza e
alcuni nostri ragazzi i propri genitori o i nonni o gli zii per cui se
avete un familiare positivo, se non siete usciti del tutto dalla
positività comunicatelo alla scuola e ai vostri compagni con cui

senza sapere avete avuto qualche contatto. La scuola vi è vicina e
non demonizza ma ha il diritto di sapere nell’interesse di tutti.
Tornare a scuola mette in ansia tutti ma la partecipazione al
tampone del novanta per cento degli alunni tradisce un desiderio
che tutti abbiamo perché la distanza ci fa male, perché la Scuola
non è parlarsi da un monitor ma un confronto continuo, una
battuta che ci fa ridere, una sgridata dal professore che ci fa
bene. Ci manca il brusio nelle scale o nelle aule, il rumore delle
lavagne attive. Ci manca la vita. Siamo a primavera inoltrata e con
porte e finestre aperte che se fa freddo vengono richiuse e poi
riaperte per consentire un flusso di aria continuo con l’obbligo
della mascherina, con il disinfettante a portata di mano con
attenzione alle distanze e con tanta buona volontà chiudiamo
insieme l’anno.
A giorni uscirà una nota ministeriale che gli scrutini si faranno a
inizio giugno , non è chiaro se per tutti o solo per la secondaria
ma comunque sia vi invito a riflettere che tolti i sabato e le
domeniche abbiamo un mese scarso di giorni di lezione per cui è
possibile evitare contagi e chiusure che non fanno bene , ma
anche fuori dalla scuola dobbiamo stare attenti e in questo
chiedo aiuto famiglie perché laddove non vi è controllo è facile
contagiarsi.
Concludo ringraziando voi genitori perché la partecipazione allo
screening mi ha fatto sentire meno sola in questa battaglia a
voler ritrovare per tutti una normalità che per me è Scuola piena
e non vuota, ma consentitemi di ringraziare il mio Dsga con tutto
il personale Ata che in questi giorni hanno lavorato anche di
sabato e domenica per organizzare screening interno, voglio
ringraziare i docenti che hanno supportato me e il referente

Covid prof. Astarita nel controllo e nella vigilanza delle operazioni
per la sicurezza.
E’ doveroso poi ringraziare gli operatori dei due laboratori dott.
Castaldo e dott. Crescenzi che in un attimo hanno tamponato
tantissimi ragazzi e personale dandoci subito i risultati per farci
tornare a scuola.
Infine ringrazio il Sindaco G. Canfora che ha consentito
un’operazione che non era facile e che comunque al di là delle
polemiche e delle critiche senza alternativa di soluzione ci aiuta
ad avere un dato che è rassicurante rispetto alla popolazione
scolastica e che se preservato è garanzia di istruzione in presenza.
Cari genitori grazie e vigilate insieme a noi che a giugno avremmo
tutti unito vinto una battaglia di civiltà e umanità
Grazie
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Antonella Esposito