Ultima modifica: 29 Dicembre 2021

Percorsi Di Legalità

LA SCUOLA DELLA LEGALITA’

La nostra scuola da sempre si è distinta per la sua spiccata vocazione legata ai temi della legalità: aspetti che spaziano dal quotidiano rispetto per la regola, al contrasto della dispersione scolastica, della criminalità giovanile e del bullismo, fino a tematiche più ampie e complesse che afferiscono alla cura e alla salvaguardia del nostro territorio, al riconoscimento del fenomeno mafioso e della sua identificazione attraverso azioni mirate e iniziative messe in campo in collaborazione con associazioni ed enti del territorio dell’Agro nocerino-sarnese.

La legalità è dappertutto, è un fenomeno complesso e multi-sfaccettato che ha radici profonde, direi ataviche, che affondano nell’humus della nostra società, da sempre, fin dall’antichità.

I principi della legalità si apprendono dalla nascita, prima all’interno della famiglia, poi nella scuola e nella società. Tutto è legalità, in quanto ogni cosa ha una sua regola. È la famiglia che per prima dovrebbe farsi scuola di legalità e i genitori dovrebbero essere i primi testimoni di tale valore.

L’origine di quello che noi oggi definiamo educazione alla legalità si può far risalire all’inizio negli anni ’90, a seguito delle terribili stragi di mafia. L’onda emotiva che ne seguì portò alla proliferazione di iniziative volte alla promozione della cultura della democrazia,  vista come unica via per debellare la violenza e il fenomeno mafioso.

Alla luce di tutto questo la scuola diventa, più che mai, fucina di formazione mentale, dove le giovani generazioni acquisiscono consapevolezza dei loro diritti e diventano consce delle loro responsabilità morale e civile.

La scuola della legalità non serve solo a correggere il comportamento scorretto ma è utile nella preparazione alla vita, una vita che deve essere vissuta pensando con la propria testa. È questo il ruolo della scuola della legalità: formare il cittadino del futuro, che ha come sua caratteristica una mente critica, ma anche un cuore intelligente.

Il primo passo verso la formazione del cittadino di domani è l’educazione del cuore. L’umanità cresce solo se è pronta a rispondere al grido di aiuto che proviene dall’altro. I ragazzi di oggi, i nostri alunni, devono essere muniti di uno sguardo empatico ed essere capaci di tendere una mano. La scuola deve contribuire a far emergere una coscienza collettiva, un’etica della responsabilità, diventando strumento della cultura della legalità attraverso l’implementazione della cittadinanza attiva. Tutto questo anche grazie allo studio e all’approfondimento del curricolo di educazione civica, attraverso il quale si promuovono  la condivisione dei principi della legalità espressi nella nostra Costituzione, che diventa strumento per riconoscersi in valori comuni.

Sentire forte il senso di appartenenza allo Stato ci rende attivi nel riconoscimento e nel contrasto dell’illegalità.

Infine la scuola della legalità è laboratorio che tende ad insegnare, attraverso il fare e l’agire, la salvaguardia della collettività tutta, nel rispetto della diversità e delle disuguaglianze.

L’educazione alla legalità è premessa culturale imprescindibile, che diventa perno sul quale far leva per una vita spesa al meglio nella quotidianità.

                                                                                                         

Funzione strumentale alla legalità

                                                                                                          Prof.ssa Leonetti Sofia

 

  Video  Il femminicidio prof. Melissa Salerno plesso Lavorate
  Video Così muore un amore prof. Hylde Salerno
  Locandina Incontro formativo online plesso Lavorate